Come sollevare una moto?

Sei in sella alla tua amata due ruote. Sei accompagnato da un tempo bellissimo e da uno scenario incredibile. Cosa può rompere questo idillio? Sabbia, superfici scivolose o un momento di disattenzione. Di conseguenza, la moto è sdraiata e tu… ti ci avvicini. Stai bene, ma l’adrenalina scorre nel tuo corpo. Non senti dolore. Sei concentrato sulla moto sdraiata, e ti muovi verso di essa per raccoglierla il più velocemente possibile. Ma ma… sai come si fa? Correre disperatamente verso la macchina e lottare con essa è l’idea migliore? Lasciate che vi spieghi in pochi passi come sollevare una moto – quasi senza sforzo, velocemente e facilmente.

Si prenda cura della sua sicurezza

Un’immagine comune è quella di un motociclista che vuole recuperare immediatamente la sua macchina dopo una caduta. A volte può dirigersi verso la moto senza pensare. Ricordate che il primo momento dopo un cappottamento, prima di iniziare a pensare a come sollevare la moto, pensate sempre a voi stessi  alla vostra sicurezza e a quella degli altri. La tua amata moto è già sdraiata e non ci saranno altri danni, ma tu puoi. La cosa più importante è calmarsi in una situazione del genere. Alzatevi lentamente da terra, fate una rapida ricognizione del terreno  dove siete atterrati. Se su asfalto  lasciare la strada immediatamente. La cosa peggiore che puoi fare è metterti in pericolo davanti agli altri utenti della strada. Poi, se possibile, cercare di segnare la strada davanti e dietro la moto, questo potrebbe essere per esempio un gilet riflettente spiegato o qualcos’altro, che rallenterà la macchina. Se potete, chiedete agli altri conducenti di aiutarvi a mettere in sicurezza la scena. Una volta che la situazione si è « calmata », si può anche chiedere aiuto per sollevare la moto. In due persone, è molto più facile (a questo punto, vorrei ringraziare l’autista della macchina che disinteressatamente mi ha aiutato in una tale situazione).

Sollevare la moto

Tuttavia, ci possono essere momenti in cui si è soli in una tale situazione. Non puoi vedere uno spirito che vive nella zona e la tua amata macchina non è leggera. Allora cos’è? Usando la tecnica giusta, si può mettere giù la moto senza grossi problemi. Ci sono molti modi per sollevare una moto, ognuno ha il suo e questo è un bene  mi piace quando le persone sono creative quando si tratta di risolvere i problemi, cercando costantemente nuove soluzioni. La tecnica che descriverò è semplice e facile da ricordare e non sovraccarica la colonna vertebrale, il che è estremamente importante, soprattutto dopo una caduta.

L’intera procedura è la seguente:

  1. Occupatevi della sicurezza.
  2. Avvicinatevi alla moto spegnete il motore e spostate con calma il volante girando il volante verso il lato in cui la moto è appoggiata.
  3. Se possibile, utilizzare la prima marcia per evitare che la moto si sposti se si trova su un pendio. Potete anche fissare la maniglia del freno con qualcosa, come del nastro o del filo.
  4. 4. Se potete  togliete le scatole, la moto sarà più leggera. I tronchi sono di solito montati in alto, il che sposta il centro di gravità considerevolmente verso l’alto.
  5. Assicuratevi che il cavalletto laterale sia esteso. In caso contrario, rimuovetelo.
  6. Trova un posto nella parte posteriore della bicicletta dove puoi afferrarla saldamente  in questo caso, le maniglie delle borse o quelle del passeggero sono perfette.
  7. Gira la schiena verso la bici in modo da appoggiare le quattro lettere contro il sedile della bici.
  8. Tenere il volante con una mano (la leva più vicina al suolo). Con l’altra mano, afferrate la maniglia precedentemente mirata nella parte posteriore della moto.
  9. Con la schiena dritta, cominciate ad alzarvi dallo squat con il peso della moto tra le braccia e le quattro lettere sulla sella. Non fatelo troppo all’improvviso.
  10. Ha funzionato  la moto è su due ruote. Passate lentamente all’altro lato e assicuratevi che sia ben fissato contro il vostro piede.
  11. Controllare che la moto non abbia perdite. Se è così, spegnete il carburante e scollegate la batteria.
Uno scooter di vecchia data può funzionare perfettamente
Quando si pedala in paesi caldi – cosa bisogna ricordare?